sabato 27 dicembre 2008

Vivere con lentezza

sabato 27 dicembre 2008
Adoro le giornate come quella di oggi, passate a fare niente di speciale. E' proprio vero che certe volte per andare più forte hai bisogno di R A L L E N T A R E :)
Sveglia, con molta calma...mi siedo alla tastiera ed il tempo e lo spazio si disgregano.
Una giornata intera così.
E mi rendo conto solo ora di saper suonare parti pianistiche ad orecchio, compreso il primo preludio di Bach (no vabè...quello lo leggo, ma fino a 2 anni fa sarebbe stato improponibile), che forse in un'altra vita ero sorella di Elton John (continuo a cantare-suonare-scrivere brani che si intitolano come i suoi...e non so fino a che punto la cosa mi piaccia), che forse quello che scrivo ha senso e che forse capisco certe cose solo quando me ne allontano.
Posso affermare, nonostante tutto, di essere serena.
Sto scrivendo cose nuove, sempre con la solita lentezza che mi contraddistingue, ho tante nuove idee..(povero chi ci capita, si, è una minaccia) ho un nuovo titolo (grazie Marty...avevi ragione) e forse presto troverò anche il coraggio di rendere partecipe del mio lato creativo la persona più importante della mia vita.
(A proposito, buon compleanno amore mio!)

Non male come bilancio giornaliero, no?

1 commenti:

martina ha detto...

e io sono felice che tu sei serena!!!!